blog paralleli

domenica 23 aprile 2017

Il kefir funziona veramente?

La vicina mi ha regalato il kefir d'acqua. Provarlo lo provo, ma col cavolo che nutro 'sti fermenti con la mia scorta di fichi secchi. Che si accontentino di zucchero e limone!
Prime impressioni a parte, mi fanno un po' di senso questi fermenti acquatici, viscidi e vivi... non c'ho proprio questa gran voglia di bere i loro succhi gastrici! Dicono che siano un toccasana per l'intestino, ma sarà vero?

Elisir o no? Non sono il primo a pormi la questione. Su internet, nei gruppi di discussione appositi, l'utente che esprime un po' di scetticismo viene subito messo a tacere. Ricordo una tizia che ha detto una cosa tipo "Sono mesi che assumo il kefir e non ho notato alcun effetto positivo". Di rimando un tizio le ha detto "Sbagli, ora pensi." Quell'atteggiamento da setta, insomma, che non ammette voci fuori dal coro.
Neanche a farlo apposta, l'altro giorno un nutrizionista nella trasmissione Geo&Geo parlava proprio del kefir, dichiarando che non supera vivo lo stomaco! Al che un'amica mi fa "Dirò a mia mamma di non assumerlo più per via orale...". Simpaticissima.
Tornando seri, il nutrizionista di sopra tirava in ballo protobiotici, probiotici, antibiotici e prebiotici... in quella confusione di prefissi e suffissi ho afferrato un concetto chiaro: sono i prebiotici nella nostra dieta a svolgere un'attività davvero benefica nei confronti della flora intestinale. Essi non sono organismi vivi come il kefir, ma sostanze contenute in legumi, aglio, frutta secca e via discorrendo.

Fateci caso anche voi, ogni elisir proposto (non solo il kefir, anche gli integratori delle pubblicità televisive) va accompagnato da uno stile di vita sano e da una dieta equilibrata... non sarà mica che sono questi ultimi fattori a migliorare le cose? Nel caso del kefir d'acqua gli vanno aggiunti: fichi secchi, limoni biologici, zucchero di canna, uvetta sultanina. A me scoccia dare queste prelibatezze in pasto ai batteri e mi sa proprio che sono questi ingredienti a farci star bene. Altro che kefir.

PS: in ogni caso, se qualcuno in zona Trento volesse del kefir d'acqua, io ce l'ho, congelato in acqua zuccherata. Dovrebbe durare sei mesi.

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.