blog paralleli

lunedì 29 marzo 2010

[approfondire] La forza del buon senso. I difetti della legge.


“È il buon senso che ci rende Uomini.”
(Malcolm Wallace, Braveheart)

Gli uomini crearono la legge perché senza si sarebbero sbranati.
L’uomo è palesemente bacato. Tutti gli esseri umani hanno tratti di incoerenza, di assurdità. Il buon senso quasi non esiste più. Basta poco per accorgersene. Per esempio, chi ha la fortuna di nascere sano si dà al fumo o all’alcool, o si butta nel vuoto legato all’elastico, o considera gli 80 km/h la velocità minima in curva… solo perché “fa figo”, solo perché si sente giovane e “non gliene frega niente”. È una follia “livellatrice”: i sani tornano al livello dei più sfortunati e l’aspettativa di vita di entrambi viene così a pareggiare.
Così gli uomini di un tempo, consapevoli della propria situazione, crearono la legge per cercare di mettere un po’ di ordine, per imporre dei divieti per il bene della comunità.
Ma la stessa legge presenta errori di esecuzione.
Chi esegue i regolamenti è un semplice essere umano, ed è bacato come tutti gli altri. Quindi la legge sottostà ai criteri di valutazione di un esecutore non adeguato al compito. La conoscenza del diritto non serve a nulla se non hai il buon senso e l’obiettività dentro di te.
La legge è monito soltanto per gli onesti. Il cattivo se ne sbatte dei divieti, lui agisce e va incontro al suo destino. Se il cattivo viene preso viene tutelato come l’onesto. Per assurdo la legge diventa un limite esclusivamente per le azioni degli onesti. L’onesto deve stare attento ad autodifendersi perché basta veramente poco a invertire i ruoli, agli occhi della legge. L’onesto non può manifestare con azioni forti un pensiero giusto che migliorerebbe la situazione, diventerebbe un sovversivo anche lui. Troppe volte il buon senso finisce per scontrarsi con la legge.
La legge viene seguita nei suoi infiniti “meandri burocratici” soltanto dagli onesti. Invece, tutte le scappatoie che la legge nasconde sono le scorciatoie che usa il cattivo per farla franca. Il cattivo e il suo avvocato imparano a memoria la legge, per individuare ogni “appiglio”, ogni frase dal significato interpretabile.

La legge non servirebbe a niente se solo avessimo un po’ di buon senso.

La definizione del Vocabolario Treccani:
buonsènso (o bonsènso; più com. buòn sènso) s. m. [calco dell’espressione fr. bon sens]. – Capacità naturale, istintiva, di giudicare rettamente, soprattutto in vista delle necessità pratiche: un uomo pieno di b.; anche in esclam., un po’ di b., che diamine!; ma è questione di b.!; Il B. che fu già capo-scuola, Ora in parecchie scuole è morto affatto (Giusti); il buon senso c’era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune (Manzoni): dove con «senso comune» il Manzoni intende l’opinione della maggioranza in contrasto con la saggezza istintiva dei singoli. Talora però b. è usato in sign. non molto dissimile da quello di «senso comune». 

martedì 23 marzo 2010

[reportage] Vita da pulcini: allevare le galline a casa. Prima puntata

Da queste parti, nelle case di campagna, è normale allevare le galline ovaiole. Di solito si comprano già adulte o quasi, ma stavolta sono arrivati cinque pulcini, comprati alla fiera di San Giuseppe per i nipotini.
Ecco, quindi, Vita da Pulcini, le foto che documentano la vita di queste cinque simpatiche creature.

I pulcini sono alloggiati dentro un grosso scatolone, a cielo aperto: tanto non volano, per il momento. Li ho spiati attraverso la maniglia:
 



Foto ravvicinata di un pulcino. Bisogna stare attenti a prenderli in mano, quindi ho preferito avvicinarlo alla fotocamera così:


I pulcini dormono ammucchiati (nella mangiatoia provvisoria!) per farsi caldo a vicenda:


I pulcini mangiano nella nuova mangiatoia, in pratica un tubo di plastica chiuso alle estremità dal cartone ritagliato e sorretto da due fili di ferro plastificati:


Ho costruito una piccola casetta di cartone perchè i pulcini stiano al caldo quando dormono. Sopra, una "chioccia" di cartone per renderla più famigliare. Come vedete ho cambiato il fieno con della segatura, dopo appena due giorni. Tale procedura è necessaria se li tenete in appartamento, per evitare cattivi odori.

Esattamente sotto "mamma-chioccia" ho sistemato l'alimentatore del computer. Tento così di scaldare il loro giaciglio.


Le puntate di Una vita da pulcini:
1. 2. 3. 4. 5.

foto e video realizzati con una Fujifilm FinePix Z100fd
 [ INDICE PER CATEGORIE ]

venerdì 19 marzo 2010

[reportage] Firmamenti che incantano

"Il vento è la mano del pittore, le nuvole i suoi colori, il cielo la tela infinita."
(Andrea Baldessari)

Fotografo il cielo quando mi incanta e vorrei condividere con voi alcuni scatti. La magia dei colori e la profondità del cielo vengono catturati a stento dall'obiettivo di una fotocamera (una normale fotocamera compatta, non ho niente di professionale). Dal vivo le nuvole erano più spettacolari, ma le foto riescono comunque a dare l'idea.
Le nuvole ideali sono quelle basse, dense; il sole deve essere basso. Anche il vento è gradito.

Le fotografie sono state scattate a Baselga del Bondone e nelle sue vicinanze ( le foto non sono state elaborate con software di grafica).
Eccole, in ordine cronologico.

Alba dopo il temporale
scatto: 15/10/2001 09:55
Adoro i colori contrastanti: grigio-azzurro e arancio.
Tempesta incombente
scatto: 24/05/2009 17:21
Temporale di primavera.







Tramonto estivo
scatto: 28/06/2009 20:03
Due strati di nuvole: le inferiori sono basse e pesanti, le superiori vengono illuminate dal sole che tramonta. 



Nuvole in potenza
scatto: 17/07/2009 16:56
L'aggettivo giusto è sublime: meravigliosamente tremendo.








Arriva il vento
scatto: 18/07/2009 07:56
Il cielo si riapre.


Prospettiva
scatto: 17/07/09 16.53
Sembra una foto ripresa da un aliante.




Macchie di blu
scatto: 02/08/09 17.01
Il vento, un pittore instancabile.




Azzurro e indaco
scatto: 29/08/09 17.56
La fotocamera non riesce a dare il senso di profondità che c'era.







Raggio Azzurro
scatto: 12/09/09 16.40
Quello che si vede in basso a destra non è un riverbero sono dei raggi azzurri.



Inclino la fotocamera
scatto: 12/09/09 16.42
Ripresa azzardata.






Luna e nuvole
scatto: 02/11/09 00.39
Luna piena quasi verticale, nuvole notturne blu tutt'intorno.
È lo sfondo del titolo del blog!




Qui le foto in qualità migliore, nell'album di Flickr.
Mammatus clouds avvistate in Trentino, le foto

foto scattate con una Fujifilm FinePix Z100fd
 [ INDICE PER CATEGORIE ]

martedì 16 marzo 2010

[romanzi] La Collina dei Conigli, Watership Down di Richard Adams

"Tutto il mondo sarà tuo nemico o Principe dai Mille Nemici, e ogni qualvolta ti prenderanno, ti uccideranno. Però prima dovranno prenderti, e tu hai buone zampe e buone orecchie o Principe dai Rapidi Riflessi. Sii astuto! Inventa trucchi e stratagemmi e il tuo popolo mai verrà distrutto, mai sarà sterminato!”

Richard Adams

La Collina dei Conigli (titolo originale: Watership Down) è uno dei miei libri d'infanzia preferiti. Il romanzo è stato scritto da Richard Adams nel 1972. La storia racconta di un gruppo di conigli che sfuggono alla distruzione della loro conigliera ad opera dell'uomo e vanno in cerca di un posto migliore in cui vivere.
Il gruppo è guidato da Moscardo e dalle visioni di Quintiglio, suo fratello. Ci sono inoltre Parrucone, coraggioso ma impulsivo, Mirtillo, che gioca d'astuzia e molti altri personaggi ben caratterizzati..
In questa vera e propria Odissea i protagonisti devono affrontare numerose insidie, dalla sinistra ospitalità di Primula Gialla, al crudele Generale Vulneraria. D'altro canto possono contare sull'insperato aiuto di Kehaar, un gabbiano ferito.



Il titolo originale viene dal nome della collina che è la destinazione del viaggio, che si trova nella contea dello Hampshire (Inghilterra meridionale), vicino ai luoghi dell'infanzia di Adams. I conigli (e gli altri animali) che compaiono nel romanzo sono descritti nel loro ambiente naturale, ma sono antropomorfizzati, e possiedono una cultura, una lingua (il "lapino"), proverbi e miti (l'eroe El-Ahrairà, il Coniglio Nero della Morte), che sono inseriti nel corso del racconto. Il romanzo ebbe un grande successo e ottenne diversi premi. Da esso furono tratti anche un film d'animazione e una serie televisiva. Nel 1996 Adams pubblicò un seguito, una raccolta di 19 racconti dal titolo La collina dei ricordi (in originale Tales from Watership Down).



Da Youtube ecco gli episodi della trasposizione cinematografica del libro "Watership Down" ("La collina dei conigli") di Richard Adams. Il lungometraggio, diretto da Martin Rosen nel 1978, ripropone molto fedelmente gli eventi principali narrati nel libro di Adams.

Il primo episodio e i successivi nei link sotto:


  1. PRIMA PARTE
  2. SECONDA PARTE
  3. TERZA PARTE
  4. QUARTA PARTE
  5. QUINTA PARTE
  6. SESTA PARTE
  7. SETTIMA PARTE
  8. OTTAVA PARTE
  9. NONA PARTE
  10. DECIMA PARTE
  11. UNDICESIMA PARTE

Buona visione.



Nella scena di Quintiglio e il Coniglio Nero della Morte si sente la canzone Bright Eyes di Art Garfunkel.





 
 



Da ricordare, infine, che l'autore ha pubblicato La Collina dei Ricordi, come seguito del romanzo.


domenica 14 marzo 2010

[polemica] Facebook censura senza criterio


ATTENZIONE: il materiale che segue potrebbe urtare la sensibilità di qualcuno, contiene scene di nudo.

Stamani ho ricevuto questa e-mail:

Hello,

Un elemento che hai pubblicato violava le nostre Condizioni d'uso, pertanto è stato rimosso. Tra le altre cose, non sono consentiti i contenuti osceni, contenenti messaggi di odio o minacce, né tanto meno quelli che attaccano individui o gruppi.
Un continuo uso improprio delle funzioni di Facebook potrebbe comportare la disabilitazione del tuo account. Se hai domande o dubbi, puoi contattarci scrivendo a warning@facebook.com dal tuo indirizzo e-mail di accesso.

The Facebook Team



Questo è il disegno segnalato da un utente anonimo(se cliccate sul disegno trovate l'intero fumetto sul mio sito) e censurato da facebook:



Secondo il team di facebook tale immagine contiene:
  1. contenuto osceno
  2. messaggi di odio e di minacce
  3. attacchi a gruppi o persone
Ai posteri l'ardua sentenza ma a me questa tavola di fumetto sembra contenere soltanto due nudi artistici, esattamente come questi:



Ritengo inoltre offensivo tale messaggio, che ritiene osceno e censurabile un mio disegno.

A titolo d'esempio e di comparazione ecco un po' di immagini che ho raccolto dalle news della homepage di facebook. Esse sembrano sfuggire alla censura di facebook (cliccare sopra per ingrandire, attenzione: contengono scene di nudi/amplessi):


Inoltre ci sono gruppi che inneggiano alla violenza sugli animali, supportano la criminalità organizzata o frangenti politiche estreme. Facebook con loro ha la mano meno pesante.

Conclusione
La moderazione dei contenuti mediatici è essenziale, visto che vengono visionati anche da un pubblico protetto, ma questa censura che colpisce senza criterio, è indiscriminata. Posso capire che esistono persone che segnalano i contenuti solo per il gusto di farlo, ma un team di moderazione di un social network come facebook deve ponderare le sue decisioni e non scadere in errori così eclatanti.

Ho inviato una e-mail di reclamo, vedremo cosa mi risponderanno.

mercoledì 10 marzo 2010

[musica] Logh "Death To My Hometown", traduzione

Il video uffciale della struggente canzone dei Logh,
voce e testo di Mattias Friberg:



Testo e traduzione
Death To My Hometown - Logh
 (album: North)

I can hardly wait 
Until I fall asleep
Tomorrow I'll throw away
Everything I keep

The days I tried to cage
Had already escaped
The months I tried to save
Were wasted anyway

Death to your concern

Death to my return
Death to my hometowm
Death to your regret
Death to my respect
Death to my hometown

I can hardly wait

Until I wake again
Tomorrow when you wake
I'll be on my way 


[rit.]

Traduzione:
(personale, mi scuso per eventuali errori)

Riesco a malapena ad aspettare
Prima di scivolare nel sonno
Domani getterò via 
Tutto quello che ho

I giorni che ho provato a tenere stretto
Sono già scappati
I mesi che ho tentato di salvare
Si sono dissipati comunque 

Cancellate la vostra preoccupazione
Cacellate il mio ritorno
Cancellate la mia casa
Cancellate il vostro rimpianto
Cancellate il mio rispetto
Cancellate la mia casa

Riesco a malapena ad aspettare
Prima di svegliarmi ancora
Domani, quando ti sveglierai
Io sarò sulla mia strada 
[rit.]

Qui la versione live.

  
Il debutto della canzone è stata l'uscita del gioco per pc World in Conflict Soviet Assault. Death To My Hometown era, di fatto, la colonna sonora del trailer. 
Il brano dei Logh è stato usato anche nel booktrailer di Le Lacrime del Coraggio.


Formazione:
  • Mattias Friberg (voce, chitarra)
  • Mathias Olden (basso)
  • Jens Hellgren (chitarra)
  • Mattias Jeppsson (chitarra)
  • Karl Arvidson (tastiere)
  • Marco Hildén (batteria)

    Album:
    • Every Time A Bell Rings An Angel Gets His Wings (2002)
    • The Raging Sun (2003)
    • The Contractor and the Assassin EP (2003)
    • A Sunset Panorama (2005)
    • North (2007)


    Qui il sito ufficiale della band indie-rock svedese.

      martedì 9 marzo 2010

      [società] No alla sigaretta. Smettere di fumare.


      La dipendenza dalla sigaretta è una problematica universale: colpisce maschi e femmine, giovani e vecchi, ricchi e poveri. Colpisce anche chi non fuma: ci capita di respirare il fumo passivo alla fermata dell'autobus, o di avere un coinquilino (o un famigliare, o una fidanzata) che fuma nella nostra abitazione.

      1. Nicotina e dipendenza
      2. Avvertimenti e manipolazione psicologica
      3. Catrame e monossido di carbonio: sono letali
      4. L'ipocrisia di chi vende il prodotto
      5. Come uscirne? Cerotto, farmaci o... buona volontà?
      6. Un video eloquente. 

      Cos'è la nicotina?

      "La nicotina è un composto stupefacente. Pura è un liquido incolore, che all'aria imbrunisce, acquisendo l'odore del tabacco. È un potente veleno neurale ed era inclusa nella formulazione di vari insetticidi (usati in agricoltura). A basse concentrazioni provoca tossicodipendenza."

      La nicotina è in pratica un insetticida prodotto dalla pianta del tabacco per difendersi dagli aggressori naturali. Fumando la sigaretta si assume questa sostanza in quantità minima, tale da non restare avvelenati ma sufficiente a stimolare la produzione di dopamina nel nostro cervello. La nicotina è così in grado di modificare la trasmissione degli impulsi nervosi attraverso una specifica azione sui gangli del sistema nervoso simpatico. Un fumatore abituale ha bisogno così di fumare per pensare lucidamente e per liberarsi di una presunta stanchezza mentale.

      Sembra assurdo ma...
      Su una qualsiasi confezione di sigarette troverete un messaggio molto chiaro sui danni provocati dal fumo. Allora viene naturale chiedersi: "Ma perchè chi legge quel messaggio continua a fumare?"
      Sembra incredibile ma questo messaggio è una sorta di rassicurazione. Siamo consapevoli che veniamo avvelenati silenziosamente dagli scarichi delle auto e dalle emissioni delle caldaie e delle fabbriche. Per quanto riguarda la sigaretta, invece, ci dicono almeno a cosa andiamo incontro. Di conseguenza questi avvertimenti ci danno solo una sorta di senso di responsabilità personale, con un misto di sicurezza. Fumare diventa un compromesso accettabile.
      Ci informano che bastano "soltanto" dalle 2 alle 3 settimane per smettere di fumare, che i polmoni si rigenerano in quindici anni "soltanto". Tutto ciò ci rassicura. Crediamo di avere il tempo necessario per smettere.

      Le sostanze pericolose che uccidono.
      Gli effetti collaterali dell'assunzione di nicotina sono dipendenza, vasocostrizione dei vasi sanguinei/aumento del battito cardiaco e conseguenti problematiche all'apparato cardio-vascolare e tossico-dipendenza.
      Ancora più letali sono però il catrame e il monossido di carbonio.
      Il catrame è l'insieme delle particelle fini contenute nel fumo di sigaretta. Determinati componenti del catrame sono collegati ad alcuni dei più gravi rischi del fumo, come ad esempio il cancro polmonare. Il deposito di tali sostanze si può notare nell'immagine a fianco. I polmoni riescono a ripristare la loro piena funzionalità solo dopo 25 anni di totale astinenza da fumo. Pensateci fin da subito.
      Il monossido di carbonio, invece, è un gas che si forma con la combustione delle sostanze organiche. Esso ha un ruolo importante nel determinare le malattie cardiovascolari.

      Ipocrisia di chi vi vende il prodotto, obblighi istituzionali
      Sul sito di chi produce e vende il prodotto che vi rovina il fiato e i polmoni, potrete trovare tutte le informazioni necessarie per smettere. E' un buon metodo per aumentare le vendite, per espandere il bacino di utenti, è marketing. Aiutano i propri consumatori a smettere di essere consumatori. Tutto ciò è collegato al discorso sopra della manipolazione psicologica.

      Come uscirne.

      Si può smettere di fumare, basta avere la buona volontà per mantenere questo impegno.
      Dovete essere voi a comandare i vostri impulsi, i vostri bisogni, non dovete assecondare una sigaretta. Fumare è una debolezza. Se è un'abitudine del vostro gruppo allora fate smettere tutti quanti o cambiate amici. Un amico non può essere tale se ti offre una sigaretta. Se da soli non ci riuscite fatevi seguire da una persona cara, il suo supporto è fondamentale.
      I farmaci non sono altro che un giro di affari che specula sulla vostra salute. I cerotti alla nicotina eliminano il problema del catrame e del monossido di carbonio ma resterete comunque dipendenti dalla nicotina. Fumerete alla prima occasione.
      Smettere di fumare è una sfida personale che si può vincere.



      Vorrei terminare con un video eloquente.

        domenica 7 marzo 2010

        [polemica] Perfiducia: seguaci e complotti

        Parlerò con immagini. Ecco alcuni screen eloquenti presi dalla rete. Sono i primi che sono capitati... ce ne sono diverse decine. Per chi non lo sapesse, Perfiducia è un gioco-concorso letterario che scade il 21 di marzo.

        Alcuni screenshot di http://www.zzub.it/campagne/perfiducia-20/public/ che da quanto ne so è stato il campo di prova della sperimentazione della beta.
        Leggeteli con attenzione:
        Leggete la parte sottolineata... molto significativa:

        E ora una mail rivolta ai "furbi" presenti nella community di ZZUB (cliccateci sopra per ingrandire):

        Ora altro screen, preso da http://www.scrittoriemergenti.it/index.php?option=com_fireboard&Itemid=39&func=view&catid=8&id=4437 (cliccateci sopra per ingrandire):



        Un screen tratto da http://www.dimmicosacerchi.it/forum/help-voti-vf209/perfiducia-scad-21-03-2010-post-unico-vt9985.html (cliccateci sopra per ingrandire):


        E poi ancora http://www.dimmicosacerchi.it/forum/help-voti-vf209/8068-collistar-scad-16-06-2010-a-5.html :
         


        Qualcosa anche da http://www.leggendoscrivendo.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2493 :


        Perchè posto tutto questo? Per correttezza, per completezza. La rete è piena di commenti positivi, menzioni del Corriere della Sera e di diversi altri giornali, ma nessuno sta elencando questa anomalia nel sistema di voto.

        Se si parla di questo argomento nel blog del sito si ricevono solo vaghe promesse.
        Questo è stato lo scambio di battute tra il sottoscritto e il loro moderatore, se mai l'originale verrà censurato.

        sabato 6 marzo 2010

        [musica] Kyle Eastwood e Michael Stevens

        Chi ha visto Invictus, l'Invicibile, Lettere da Iwo Jima e Flags of Our Fathers non può scordare la piacevole colonna sonora che ha accompagnato le scene dei diversi film.
        Ecco i brani, dal più recente a quello meno.


        02 - Invictus Theme (colonna sonora di Invictus, l'Invincibile)


        Si tratta della versione strumentale di 9000 Days, brano composto da Michael Stevens, Clint Eastwood, Dina Eastwood ed Emily Wellman. Il titolo 9000 Days rappresenta (per difetto) i giorni di prigionia di Nelson Mandela e la canzone cita i versi di Invictus, di William Ernest Henley.

        9000 Days, eseguita dalla band Overtone e dalla cantante Yollandi Nortjie. C'è anche questa versione, che preferisco. Il testo della canzone:

        Out of the night
        that covers me
        I'm Unafraid
        I Believe
        Beyond this place
        of Wrath and Tears
        Beyond Hours
        that turn to years
        I thank whatever

        Whatever Gods may be
        9000 days were set aside
        9000 days of destiny
        9000 days to thank Gods where ever they may be
        It matters not the circumstance

        to rise above
        I took a chance
        I thank whatever
        Whatever Gods may be
        9000 days were set aside
        9000 days of destiny
        9000 days to thank Gods where ever they may be
        Oh~ Broken heart that turn to stone

        Can break the land but mine is sore
        9000 days were set aside

        9000 days of destiny
        9000 days to thank Gods where ever they may be
        I thank whatever

        Whatever Gods may be

        Tema musicale di Lettere da Iwo Jima


        Il brano racchiude in semplici note la dignità e i valori in cui credeva il generale Tadamichi Kuribayashi. Il tono è solenne, adatto all'esercito giapponese e alla sua spiccata concezione di senso del dovere.
        Il pezzo che preferisco della colonna sonora è 01- Main Titles.


        Tema musicale di Flags of Our Fathers

        Il tema musicale di Flags of Our Fathers è lento, semplice ma anche molto evocativo. Racchiude il dramma di una storia di semplici soldati manipolata dal dipartimento militare, interessato a mantenere alti i profitti dell'economia di guerra. Il brano è stato scritto dal papà di Kyle, il mitico Clint Eastwood. Kyle ha avuto il ruolo di arrangiatore. Il pezzo migliore, a mio avviso, oltre a quello proposto qui sopra, è 07-Goodbye Ira.

        Invictus            L'Uomo nell'Arena                  9000 Days       

        L'autore

        L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.