blog paralleli

sabato 13 maggio 2017

La polpa delle canne è commestibile?

Son lì che taglio il canneto e dico alla signora: "Che peccato, però, magari 'ste canne son commestibili. Come gli asparagi o i porri..." Ovviamente scherzo, ma ecco che lei mi sorprende con un "Buone...!". Ne sta rosicchiando una e fa assaggiare la polpa anche a me. Come due panda coi bambù.
Io poi son famoso per inventarmi le somiglianze tra i sapori, quindi prendete le mie dichiarazioni con le pinze, ma la polpa di canna sa quasi di avocado, meglio ancora di fiori di robinia. Fermo restando che in questi casi di incertezza è meglio assaggiare piccolissime porzioni per evitare spiacevoli mal di pancia.
L'interrogativo comunque rimane aperto.

Non è bambù, ma canna comune (non la comune canna
che ispira l'estro di tanti patiti del pollice verde (...)) o domestica (Arundo donax L., 1753).
Ho cercato informazioni dappertutto e nessuno accenna se la polpa è commestibile o meno. I germogli di bambù, mi han fatto notare, lo sono eccome e fanno bene, ma questa, lo ripeto, non è la canna di bambù apprezzata dai panda. Anzi, l'unico accenno che ho trovato sostiene il contrario: la canna comune presenta, inoltre, il vantaggio ecologico di non essere appetita dagli animali. Homo sapiens incluso, mi viene da aggiungere.

Pregi e avvertenze. La canna domestica, robusta e cava, una volta secca si presta agli usi più svariati:
  • canna da pesca
  • rudimentali tubazioni
  • manico della ramazza
  • tutore per pomodori e fagiolini rampicanti
  • combustibile
  • barriera frangivento
  • strumenti musicali
Dunque, già che ci sono, ho prelevato qualche pollone e l'ho trapiantato. In fondo la canna domestica è una pianta preziosa, commestibile o no.
Occhio però a dove la si metta a dimora: una volta che attecchisce, se trova terreno ben irrigato, diventa ostica da contenere. La rimozione dei suoi polloni è possibile solo a colpi di piccone, per dire.
Non sarà nociva come il Poligono del Giappone, ma è sempre meglio prestare la dovuta attenzione.

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.