Blog parallelo

sabato 2 dicembre 2017

Dolcificare con lo sciroppo d'acero

No, non è una boccetta di profumo, ma sciroppo d'acero e mi sembra un vero peccato aprirlo. L'ha portato mio fratello dal Canada, ove il maple syrup è un specialità dolciaria (e la foglia d'acero capeggia sulla bandiera).
Pare l'abbiano inventato i nativi americani Irochesi, svenando l'acero della sua linfa, e dicono sia uno dei dolcificanti più salutari, in quanto molto energetico e ricco di sali minerali. Tuttavia, considerando quel che costa (perlomeno nei negozi nostrani), è difficile che lo sciroppo d'acero sostituisca completamente lo zucchero bianco, che fa male.
Fatto sta che ho ceduto alla tentazione e ho aperto la boccetta (e prima ancora una fiaschetta di latta), ora devo rimediare qualche pietanza da dolcificare per usarlo al meglio...

Sulle strepitose mele cotte. Non le mangiavo da anni, ma lo sciroppo d'acero m'ha ispirato nonché rinfrescato la memoria. Le mele cotte son esplose nel forno, come è giusto che sia, e con un filo di sciroppo d'acero son diventate spaziali.
Per dolcificare il cacao amaro. Rispetto alla ricetta col miele, la crema di cacao ottenuta perde in volume e pure in cremosità, ma tant'è, con lo sciroppo d'acero vien buono lo stesso!





Aggiornamento 1 Un classico: sui wafels... Mi son detto "Lo sciroppo d'acero ci starà benone su questi wafels". Ma questi sono stroopwafels olandesi super mielosi (recapitati da un altro mio fratello) e con lo sciroppo son diventati una bomba diabetica.












Aggiornamento 2 Frittelle di fiori d'acacia di robinia inzuppate nello sciroppo d'acero:
Le frittelle di fiori son da sempre il mio cavallo di battaglia e dovevo assolutamente provare l'abbinamento. Al contrario della ricetta dolce, ho evitato lo zucchero nella pastella, in modo da poter abbondare con lo sciroppo d'acero. Mangiate calde son deliziose, da leccarsi i baffi.

Ora devo provar lo sciroppo d'acero su fette biscottate, piadine, pancake americani... non appena posso, vi dico!



Continua...

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.