blog paralleli

domenica 11 settembre 2011

La dea in fumo, venerazione nel disegno

Ho dato forma alla dea della bellezza, nel nuovo quadro (20 per 30 cm) pubblicato sul mio sito. La tecnica del chiaroscuro e il mio particolare stile fumoso hanno contributo a rendere unico questo nudo artistico, questa candida donna.

Modellando una Dea, di Andrea Baldessari.
tavoletta grafica Wacom Volito 2, Corel Painter IX, matita coprente
stampa 20 per 30 cm, galleria dei miei disegni in chiaroscuro

Forgiare la bellezza incarnata nelle spire di fumo bianco, rendendola perfetta, adorandola. La scena assume i contorni di un rito. Niente di meglio dell'effimero fumo per plasmare una bella donna, il potente desiderio che non si avvera.



corel painter salvataggi
Al secondo tentativo...
Grave intoppo nella stesura del disegno. Dopo i progressi iniziali, infatti, Corel Painter ha danneggiato il file in maniera irreparabile, durante la fase di salvataggio. Ho dovuto rifarlo da capo, in pratica, tenendo l'originale sotto mano come bozzetto. (sarebbe meglio fare il backup ogni tanto...)
Qui i particolari.
Alcune cose sono cambiate. Il corpo della donna era un po' più snello e la postura dello scultore era leggermente diversa. La dea è stata rifatta con fianchi e cosce più accentuati.
Il braccio destro del modellatore è stato sollevato, altrimenti restava tagliato e nascondeva i le boccette che alimentano il suo lavoro. La figura tende all'astratto: è rigida e riesce a fare due cose contemporaneamente. La parte inferiore, poi, va stilizzandosi.



ritratto donna chiaroscuro
L'opera non è la riproduzione di una modella o di una foto, ma il risultato di tanta ispirazione con un pizzico di fantasia, esattamente come il ritratto Donna, apparso più di un anno fa. 
Come allora, parlo di donna ideale. Spero che si noti qualche miglioramento nella tecnica!







Vedi anche:
disegno precedente       -       disegno successivo

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.