blog paralleli

mercoledì 9 maggio 2012

Due piantine di abete rosso nel vaso, il trapianto. Prima puntata

Durante la giornata di pulizia alla malga di Mezavia, in Bondone, avevo raccolto due piccole piantine di abete rosso. Erano cresciute in un vaso di fiori che sarebbe finito nell'immondizia, così le avevo estratte delicatemente, con le radici, per poi trapiantarle in due vasi:


Arriva il lungo inverno 2010-2011 e le due piantine di abete rosso finiscono sommerse sotto la coltre di neve.

Magra ripresa nella primavera successiva:

Nuovi rametti crescono durante l'estate 2011:
 

 
Pare che le piantine di abete rosso stentino, traumatizzate dal cambio di habitat e dai limiti del vaso.

Autunno 2011, sotto la pioggia:

Uno strato protettivo di foglie secche, in preparazione per il freddo invernale:

ABETI ROSSI CRESCIUTI IN VASO - PARTE 2

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.