blog paralleli

domenica 2 novembre 2014

Torta di banana e torta di cachi. Le ricette per non buttar via niente

Torta vegana di banana con pezzi di cioccolato.
Difficile credere che questa tortina non contenga né latte, né uova, né burro. Una banana molto matura e po' di olio di semi di girasole hanno preso il loro posto.
Ripeto: banana molto matura (così come i cachi, leggi sotto). Fare la torta diventa un ottimo modo per utilizzare frutta ormai così molle che nessuno ha il coraggio di mangiare.

Ingredienti (per una torta normale):
- 300 gr. di banane sbucciate
-100 gr. di zucchero
- 100 gr. di olio di semi
- 130 gr. di acqua
- 250 gr. di farina bianca
- 1 bustina di lievito per dolci
- 150 gr. di cioccolato fondente.
Io ho diminuito le dosi di zucchero e di olio di semi, la torta di banana viene fuori lo stesso.

Ricetta. Semplicemente ho ridotto in papetta la polpa di banana insieme allo zucchero e ho via via unito tutti gli ingredienti montandoli con la frusta elettrica. Per imburrare la tortiera ho usato burro e farina... credo che un vegano possa usare l'olio di semi. 40 minuti in forno elettrico, dice la ricetta. Io sono andato a occhio.

Accorgimento utile per i pezzi di cioccolato. Ho versato nella tortiera metà dell'impasto ancora senza cioccolato e solo a quel punto ho unito la cioccolata all'impasto rimanente, finito sopra lo strato inferiore. Questo per prevenire che la cioccolata scenda tutta in fondo. Dettagli.

Il risultato è una torta morbidissima, con la superficie screpolata. Dovrebbe essere anche molto salutare, visti gli ingredienti.
Quando le banane a disposizione sono una sola, ho usato questo stampo rettangolare, più piccolo della tortiera.

Una variante della ricetta prevede la scorza di un limone grattugiata al posto dei pezzi di cioccolato. Se il sapore della cioccolata si sposa bene con quello della banana, stavolta l'aroma del limone smorza quello della banana, a volte non gradito.

Torta mud di cachi (o finto castagnaccio). Questa torta si chiama mud perché non è soffice come quelle tradizionali: il suo impasto resta umido, morbido, non cresce più di tanto, esattamente come nel tortel di latte. Si può chiamare anche finto castagnaccio perché il suo sapore ricorda quello della torta di castagne, ben più dispendiosa.

Ingredienti:
- 300 gr. di farina
-150 gr. di zucchero
- 2 uova
- 70 gr. di burro a temperatura ambiente
- 600 gr. di cachi
- 70 ml. di latte
- 1 cucchiaio di liquore al mandarino
- 1 bustina di vanillina
-1 bustina di lievito per dolci
Ho preso spunto dalla ricetta originale, facendo a meno della vanillina e del liquore e diminuendo lo zucchero e il burro. Un'altra ricetta prevede anche le noci tritate, al loro posto ho messo qualche castagna rinsecchita (fatta bollire per ammorbidirla).

Ricetta. Frullare i cachi in una ciotola. In un'altra montare le uova con lo zucchero e unire via via tutti gli ingredienti. Versare nella tortiera imburrata.
Nel forno la torta di cachi si gonfia e ribolle, sarà pronta quando avrà preso un bel colorito marrone. Inutile ostinarsi se l'interno sembra ancora crudo, è una torta mud.

Meno cachi ci mettete e meno mud la torta sarà (foto a destra).
Attenzione: questa, al contrario di quella sopra, è una torta ipercalorica. In ogni caso utile per smaltire quei cachi vecchi che sono impossibili anche solo da prendere in mano, tanto sono molli.


Ricordo infine che la frutta è sempre meglio mangiarla fresca e questo articolo non deve essere un pretesto per fare diversamente...

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.