blog paralleli

martedì 31 agosto 2010

[bricolage] Finestre da restaurare: asportare la vernice e impregnare. Seconda parte.


Ritorno al lavoro. Vorrei concludere le due ante della finestra entro la giornata.
Prendo la seconda anta, quella che dà sull'esterno. Stesso procedimento di ieri.

Qui vedete come ripasso con la livellatrice sui bordi fatti col temperino. Bisogna prestare la massima attenzione. La livellatrice puoi scapparti di mano e fare un macello sul vetro (se non sfondarlo), quindi bisogna mantenere una presa molto salda.


I mole di trucioli è smisurata.. inguardabile. Soprattutto da parte di vostro padre o del proprietario della finestra! Tuttavia queste sfoglie sono molto sottili, mezzo millimetro circa, quindi non serve preoccuparsi.


Finite le parti esterne delle ante tocca a quelle interne. Per fortuna sono meno rovinate delle precedeti.
Occorre grattare soltanto nella parte inferiore.

Inizio. Come vedete, il nodo centrale l'ho grattato con la livellatrice. Col taglierino è quasi impossibile, e anche nel caso ci riusciste, fareste dei disastri sul legno.

Ante interne finite.
Infine un'occhiata alle ante completamente (o quasi) spellate.

Mancano ancora gli infissi, ovviamente...

Collegamenti a tema:
finestre da restaurare asportare la vernice rifinire il lavoro dare l'impregnante

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.