blog paralleli

sabato 30 giugno 2012

Il mistero delle previsioni del tempo nelle stazioni meteo radiocontrollate

Quanti di voi a casa hanno un orologio radiocontrollato, cioè dotato di un'antenna ricevente in grado di agganciarsi al segnale radio e captare quindi l'ora esatta?
Alcuni apparecchi forniscono persino le previsioni meteo*, ma mi chiedo come possano riuscirci. Voglio mettere alla prova la mia stazione Oregon Scientific.

*Le istruzioni riportano una probabilità del 75% di azzeccare.

L'antenna DCF77 all'interno della stazione meteo.

Il sistema DCF77. In Germania, nei pressi di Francoforte, s'innalzano delle antenne radio capaci di coprire con il loro segnale tutta l'Europa. A loro volta collegate con tre orologi atomici per trasmettere l'ora esatta negli orologi riceventi e fin qui ci siamo. Il fatto è che il sistema DCF77 invia pure le previsioni del tempo, udite udite, nelle corrispondenti novanta zone meteo in cui è ripartito il territorio europeo.  
Quindi le antenne di Francoforte non indirizzano un segnale differente in ogni regione geografica, ma trasmettono tutte le informazioni dappertutto. Spetta alla singola stazione ricevente captare il segnale radio adeguato. E come fa? La radiosveglia viene tarata prima della messa in commercio, suppongo.


Una radiosveglia/stazione meteo comprata nel Nordest dovrebbe essere stata preconfigurata per ascoltare solo le previsioni meteo del Nordest. Quindi mi è andata di lusso, avendo comprato l'apparecchio Oregon Scientific in Emilia Romagna e utilizzandolo ora in Trentino. Sempre di Nordest si parla, in fondo. O forse no, forse appartengono a due zone meteo differenti, seppur attigue.
Allora ecco la prova pratica: le foto in sequenza per vedere se il tempo corrisponde effettivamente alla previsione (basta guardare il riflesso).

Primo test: direi superato. Da sereno il cielo è diventato coperto.

Secondo test: superato con riserva.
La pioggia prevista si è fatta attendere un bel po' (due giorni).



Morale della favola. Mi verrebbe da pensare che tali stazioni meteo vadano comprate in un negozio vicino a casa nostra e non ordinate su internet da mille chilometri di distanza. O forse c'è ancora qualche dettaglio che non ho afferrato? Chi sa, parli!














foto scattate con una Fujifilm FinePix Z100fd

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.