blog paralleli

martedì 12 giugno 2012

I fiori selvatici, secondo tributo ai colori della primavera

I colori delle primule e delgi anemoni
Arriva la primavera e sbocciano i primi fiori selvatici. Oltre alle classiche primule gialle ho trovato tante varietà di anemoni, dalle tinte indaco o rosate, che emergono dallo strato di foglie secche. Perfino bianche e gialle, rarissime. Punteggiavano i bordi dei sentieri di Baselga del Bondone.

Esplosione di pistilli viola per il lampascione:
 
A Cadine, in mezzo alle fragoline di bosco, svettano questi caratteristici fiori selvatici, dai lunghi pistilli viola. Si tratta di una cipolla, chiamata lampascione o lampagione (Muscari comosum), dal gusto un pò amaro utilizzata in Puglia e in qualche altra regione italiana.

Fiorellini blu di veronica persica:
Li scambio sempre per Nontiscordardime, ma questi minuscoli fiori appartengono alla veronica persica. Punteggiano di blu il sottobosco presso le Pontare a Piazzamana. I patiti del giardino/dell'orto pulito e ordinato considerano questi fiorellini infestanti.

Giglio Rosso o Giglio di San Giovanni:
Gigli rossi, o di San Giovanni, grossi fiori arancioni che sbocciano nelle campagne di Cadine, dai petali grandi e dal colore acceso. La pianta è rara e protetta.

Fiore viola solitario:
 Un fiore selvatico viola e bianco dallo stelo alto e fragile.


Una selva di minuscoli fiorellini gialli nel prato di Cadine. A destra un fiore gigante di camomilla sui Dossi, pascolo sopra Baselga del Bondone.

Violette: gialle e tradizionali. Quelle a sinistra ricordano le Viole del Pensiero gialle, dette in Puglia di San Giuseppe per il colore simile al mantello del santo. Le violette sono fiori molto tenaci: devastate dal decespugliatore rifioriscono nuovamente.

PS: aiutatemi a scoprire i nomi di questi fiori!

foto scattate con una Fujifilm FinePix Z100fd

Collegamenti a tema:
tributo ai fiori selvatici con la videocamera i colori della primavera nell'orto

4 commenti:

  1. sono foto belissime

    complimenti

    RispondiElimina
  2. Complimenti x questo articolo, ci vuole più attenzione sui fiori selvatici, e spero che vangano ripristinati anche nelle tristi rotonde delle città, un saluto., scrivi altri articoli così ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Piano piano li sto inserendo qui: http://ilnomedeifiori.blogspot.it/

      Elimina

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.