blog paralleli

sabato 7 maggio 2011

Cadere nel cielo stellato, disegno poetico in chiaroscuro

Un disegno poetico e personale tra i quadri 20 per 30 cm della galleria del mio sito.


Cadere nel cielo stellato, di Andrea Baldessari.
tavoletta grafica Wacom Volito 2, Corel Painter IX, matita coprente
stampa 20 per 30 cm

Il mondo si è capovolto e ogni cosa precipita nel cielo notturno, tra le stelle e la luna. Gli alberi sono spogli come radici, le foglie sono già cadute al di sotto. Ci si afferra al primo appiglio che si trova, in questo caso una radice, vera, sempre più sottile.
Il soggetto penzola in un vuoto infinitamente profondo, un'eternità di gas interstellare. La stessa atsmosfera si disperde nell'universo, lasciando il pianeta sotto forma di bolle illuminate dagli astri.


Un po' scimmiesco, un po' ballerino. 
Il soggetto sembra quasi, con la parte superiore molto sviluppata, una scimmia che volteggia tra i rami della foresta. Era meglio una posa più drammatica, una presa più strenua.
Le gambe, che sono rimpicciolite anche per via della prospettiva, dovrebbero incrociarsi per reggersi l'un l'altra, ma non è facile riprodurle così senza avere una foto da copiare.
Forse un giorno correggerò o disegnerò una nuova versione.

Fusione di tessuti.
La prima versione presentava uno stacco netto (e un po' più realistico) tra schiena e pantaloni, ma sembrava troppo una calzamaglia, a vita bassa per giunta. Ho preferito fondere il tessuto con la pelle e creare questo... ibrido.

Vedi anche:
disegno precedente         -      disegno successivo  

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.