blog paralleli

giovedì 20 maggio 2010

[musica] Felix Mendelssohn e l'Ouverture Le Ebridi (Grotta di Fingal)



Chi non ha mai visto questo spot della Sector? Risale al 2000 ed è veramente carico di pathos. Il monologo del pugile e la sua riscossa sul ring.
La canzone di sottofondo è il famoso brano sinfonico Ouverture Le Ebridi, composto da Felix Mendelssohn:






Il poema sinfonico di Felix Mendelssohn fu scritto nel 1830, e gli fu ispirato dal viaggio che intraprese in Scozia un anno prima. Il compositore, infatti, visitò la Grotta di Fingal, una grotta marina scavata nelle rocce basaltiche dell'Isola della Staffa, nell'arcipelago delle Ebridi.



In lingua gaelica si chiama anche Uamh-Binn, "Grotta della Melodia".

L'Ouverture Le Ebridi è una delle creazioni più famose del compositore, proprio per il fascino che esercita il suo richiamo alla forza del mare e della natura.

La composione richiama il movimento del mare mediante la ripetizione del tema iniziale, affidato soprattutto agli archi, che viene poi mirabilmente riarrangiato impetuosamente al fine di riprodurre l'instabilità del moto delle onde, in uno stupito ma consapevole amore per il sublime spettacolo naturale nei pressi della grotta.

L'esecuzione dell'artista:







l'interno della grotta di Fingal

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.