blog paralleli

sabato 1 maggio 2010

[narrativa] Tre Poesie

Le ho scritte un paio di anni fa, per il concorso letterario "Ortica Donna" a Forlì.
Le tre poesie diventano strofe, da leggere una dopo l'altra.
Come nella Canzone di Gelsomino, il protagonista è una creatura selvatica.


1. Amo

Spira la brezza,
il bosco va cantando.
Mi risveglio lieto,
libero dal sonno,
con il sorriso della vita.
Abbracciami sole,
allontana la mestizia,
fuga i sogni lusinghieri!
Il giorno nasce
da un’ombra di solitudine.
Ma oggi è diverso:
un fiore di montagna
sulle rocce è sbocciato.
Nell’aria frizzante,
un turbine di emozioni
sconvolge il cuore,
d’amore malato.
Sussulto. Sorrido. Ricordo:
mi sono innamorato!
Di te.

2. Te

Sei la mia canzone,
il desiderio che si avvera,
la sorpresa più gradita!
Per te,
la carezza più sincera,
i baci senza fine,
la passione che mi prende,
come mai l’ho sentita.
Ti porterò nella mia terra,
cara, verde prateria,
ora di fiori
distesa infinita.
Ti prometto il mio amore.
Per te,
infinitamente bella,
darei la vita.
Rischierei.
Oserei.
Tutto.

3. .

Disteso sulla strada.
Solo. Spezzato.
Lontano da te.
Morirò, destino ingrato!
Tragico l’amore,
così breve e sconvolgente!
Adorata. Infelice.
Ti conquisto, e illuso
già ti perdo.
Derubato di ogni singolo,
magico momento,
scintilla di passione.
Vivo gli ultimi battiti,
con l’affanno nei respiri
e gli occhi radiosi.
Tremante, come una foglia
al vento impietoso.
D’autunno.

"Tre poesie" è un'opera di Andrea Baldessari. Tutti i diritti riservati.

Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.