blog paralleli

domenica 23 maggio 2010

[parole] Una favola dedicata a tante ragazze: la mucca e la farfalla

Vi scriverò una favola sentita anni e anni orsono. L'ho cercata e ricercata su internet ma... non riesco più a trovarla! Può essere che l'originale sia completamente differente da questa versione, ma io la ricordo così, o forse la voglio ricordare così!

La manza e la farfalla, la favola

"C'era una volta una manza, una giovane mucca, che brucava nei pascoli. Il magnifico esemplare raggiunse l'acqua di fonte, per abbeverarsi. Si specchiò e si vide sana ma tarchiata, il corpo maestoso ma rotondo, la pelle morbida ma flaccida.


Accanto a lei, aggrappata a un filo d'erba, riposava una delicata farfalla.
Subito la manza le chiese, colma di ammirazione:
- Dimmi, farfalla, qual'è il segreto della tua bellezza?
La minuscola farfalla le rispose:
- Soltanto di rugiada io mi sazio.
Il muso della manza si illuminò. Se avesse cominciato a cibarsi soltanto di rugiada sarebbe diventata bella e leggiadra come la farfalla.


E così da quel giorno si impegnò a non toccare l'erba verde, il fieno e il mangime. Ogni mattina cercava, maldestramente, di leccare la rugiada, e ogni volta che lo faceva, il sapore delle piante fresche metteva a dura prova la sua decisione. Soffriva ma era ostinata. Voleva sentirsi leggera, libera quasi di volare, come la farfalla.
Passarono i giorni, le settimane. La manza si nutriva soltanto di rugiada e diventò sempre più magra. Si ammalò e morì."


La morale la lascio a voi....
Il fatto curioso è che questa favola non si trova più in giro, forse perchè va contro le tendenze malsane della moda...

Collegamenti a tema:

significato di dieta - il corpo sciupato - i complessi - una favola dedicata


Nessun commento:

Posta un commento

L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.